Borgo sud | Donatella Di Pietrantonio

Ero l’Arminuta, la ritornata. Mai nome è stato più appropriato.

La tredicenne che da un giorno all’altro aveva dovuto lasciare la famiglia che credeva propria non c’è più, al suo posto una donna matura e indipendente che lavora a Grenoble come docente universitario. Una telefonata la costringe a tornare indietro nel tempo con la memoria e fisicamente la trasporta a Borgo Sud, il quartiere dei pescatori della città in cui è cresciuta. Quella telefonata riguardava Adriana, la sorella minore dai mille problemi che andava e veniva nella sua vita portando con sé il caos e la confusione.

Non le contava più le volte che Adriana senza avvisare si presentava a casa sua senza farsi problemi su quanto tempo restare. Arrivava, le sbatteva in faccia i problemi che lei poco alla volta avrebbe risolto e se ne andava senza dire grazie. Suo marito Piero quasi non fiatava, alla fine si trattava di sua sorella e la famiglia è sempre la famiglia. Quanto era premuroso Piero e quanto l’amava, pensava lei e soprattutto quanto si riteneva fortunata nell’avere una relazione del genere se pensava a sua sorella Adriana che si era intestardita con Rafael, uno degli uomini meno raccomandabili di Bordo Sud, un pescatore capace solo di fare debiti che ricadevano su Adriana che da sola si stava prendendo cura di Vincenzo, il figlioletto chiamato come quel fratello morto troppo presto.

Sono rimasta fedele a un uomo che non poteva amarmi. È il mio segreto, la mia devozione.

La presenza di Adriana svelerà a poco a poco le crepe di quell’unione felice, costringendo la sorella ad aprire gli occhi su una verità difficile da accettare.

C’era qualcosa in me che chiamava gli abbandoni.

Impulsiva e libera una, razionale e pragmatica l’altra, erano convinte che quell’amore le avrebbe salvate da un vuoto che si portavano dentro fin da quando erano piccole e invece entrambe si troveranno a fare i conti con le illusioni che derivano da essi.

Donatella Di Pietrantonio con una maestria che appartiene ai pochi grandi narratori ci regala una storia in cui le emozioni si alternano pagina dopo pagina. Borgo Sud ci riporta in quei luoghi che avevamo amato con L’Arminuta e ci restituisce quei personaggi che avevamo conosciuto raccontarci una nuova parte di loro e della loro vita, perché quella storia che credevamo conclusa aveva ancora tanto da dirci senza che noi lo sapessimo.

  • Titolo: Borgo Sud
  • Autrice: Donatella Di Pietrantonio
  • Casa Editrice: Einaudi
  • Data di pubblicazione: 3 Novembre 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...