Sostituto procuratore Imma Tataranni

Tv: Imma Tataranni, sostituto procuratore fuori dagli schemi

I libri sono da sempre ottimi spunti per la realizzazione di film e serie televisive e ormai non si contano più le storie che approdano sugli schermi tratte dalle pagine dei libri che leggiamo.

In principio fu Montalbano, il commissario nato dalla penna del maestro Andrea Camilleri, interpretato da Luca Zingaretti che da anni appassiona i telespettatori ottenendo numeri da capogiro. Negli ultimi tempi c’è stato un vero e proprio exploit e basta scorrere le guide dei palinsesti televisivi per capire di cosa sto parlando. Di sicuro vi sarete imbattuti in qualche puntata de L’Allieva con Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale che prestano il volto ai personaggi creati da Alessia Gazzola, oppure avrete seguito Alessandro Gassman e compagni nelle indagini dei Bastardi di Pizzofalcone tratte dai libri di Maurizio de Giovanni (nei prossimi mesi approderà sempre sulla Rai la serie TV del commissario Ricciardi, il suo personaggio più celebre) e restando in tema gialli è toccato a Marco Giallini interpretare il vice commissario Rocco Schiavone creatura di Antonio Manzini. Doveroso ricordare la serie TV evento L’amica geniale, tratta dal primo libro della tetralogia di Elena Ferrante, la cui seconda stagione vedrà la luce il 10 febbraio 2020: appuntamento da mettere già da adesso in agenda.

Uno degli ultimi casi di questo binomio di successo libri-serie TV è quello del Sostituto Procuratore Imma Tataranni interpretato da Vanessa Scalera e tratto dai libri di Mariolina Venezia. La fiction in sei puntate è stata un successo di pubblico e critica e la notizia dell’ufficialità di una seconda stagione ha fatto gioire tantissimi telespettatori, me compresa.

Il mio incontro con questa donna perennemente in tacco dodici è avvenuto molto prima della messa in onda televisiva e ammetto che non mi aveva convinto del tutto. Mesi fa ho letto Rione Serra Venerdì, Einaudi, ed è stata quella l’occasione in cui ho conosciuto Imma Tataranni. Magistrato presso la procura di Matera, sposata con Pietro e madre di Valentina, brillante sul lavoro, ma temuta da tutti a causa del suo pessimo carattere. Si ritrova ad indagare sull’omicidio di Stella Pisicchio, sua ex compagna di scuola e soprattutto dovrà fare i conti con le trappole del passato, come recita il sottotitolo del libro.

Ebbene, il libro non mi aveva particolarmente colpito per una serie di cose. In primis perché non sono una fanatica dei gialli salve rarissime eccezioni (leggi Maurizio de Giovanni) e poi perché c’erano delle dinamiche tra personaggi che a me sfuggivano, visto che mi mancavano, è il caso di dirlo, le puntate precedenti. Quando è andata in onda la serie televisiva, l’ho vista principalmente per curiosità, senza mettere in conto che mi sarei potuta innamorare di tutto. Vanessa Scalera incarna alla perfezione Imma Tataranni, i personaggi che le ruotano intorno sono tutti incredibilmente bravi, Matera è di una bellezza che toglie il fiato: insomma, cosa posso chiedere di meglio?

Con premesse del genere ho letto con occhi diversi l’altro libro con la Tataranni protagonista, Via del riscatto, uscito sempre per Einaudi in concomitanza con al serie televisiva. In questa  nuova indagine il procuratore sente uno sparo mentre è in giro con la famiglia (e in verità vorrebbe essere altrove) per le stradine della Matera medievale e subito dopo il boato incrocia una donna in pelliccia che si dilegua in fretta. La notizia dell’effettivo delitto arriva alla dottoressa Tataranni il giorno dopo quando in procura e le comunicano dell’uccisione di un agente immobiliare Antonello Ribba. Toccherà ad Imma venir a capo della vicenda, passando per dimore mobiliari con fama sinistra, vicende patrimoniali complicate, rapporti familiari sempre intricati e segreti tenuti ostinatamente nascosti.

Questo secondo libro me lo sono goduto e mi ha portato a rivalutare un personaggio che ahimè avevo valutato erroneamente troppo in fretta. Dal mio canto non vedo l’ora di poter seguire le nuove indagini di Imma Tataranni in televisione o in libreria.

Un pensiero su “Sostituto procuratore Imma Tataranni

Rispondi a novecentomilaepiu Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...