Inviata speciale

inviata speciale

  • Titolo: Inviata speciale
  • Autore: Jean Echenoz
  • Editore: Adelphi
  • Data di pubblicazione: 15 Maggio 2018

A tuo marito arriva una lettera in cui dicono che sei stata sequestrata e che per riaverti indietro dovrà pagare una certa somma di denaro. Un marito normale in questa circostanza cosa farebbe se non andare nel panico e precipitarsi dalla polizia per denunciare l’accaduto? Lou Tausk, il marito della sequestrata, decide semplicemente di anticipare l’ora dell’aperitivo e di sua moglie Constance se ne occuperà poi. Come avrete ben capito in questa storia ci sarà poco di normale, ma procediamo con ordine.

Constance è una giovane donna, con un matrimonio che non la soddisfa più e con una vita con pochissimi stimoli. Al momento l’unica cosa che la tiene impegnata è la vendita di un appartamento di cui non ha alcuna fretta di sbarazzarsi. Proprio un giorno di ritorno dall’agenzia immobiliare Constance viene fermata da tre individui che con gentilezza la caricano su un furgoncino. Quasi inconsapevole di quello che le sta succedendo Constance non grida e non si oppone perché come dicevo i tre la sequestrano con gentilezza.

Lo avevo detto prima, in questa storia di cose strane ce ne sono molte. Ad esempio i sequestratori di Constance si rivelano tre gentiluomini che trattano la giovane donna con tutte le cure possibili e immaginabili, tanto che lei vive l’esperienza del sequestro come una piccola vacanza. Aggiungiamo che i tre, Victor, Jean Pierre e Christian si innamorano della bella Constance e ci provano a turno e il quadro è completo.

E il marito? Determinato a non recarsi dalla polizia per non far emergere un passato che ha tenuto nascosto a tutti, nei suoi viaggi dal fratellastro si innamora della segretaria tanto che i due vanno a convivere, tanto la moglie chissà dov’è, anzi, chissà se è ancora viva. Stia tranquillo il lettore perché come in ogni spy story che si rispetti c’è una missione e anche Constance avrà il suo bel lavoro da svolgere, lavoro che la porterà in quel della Corea del Nord dove è considerata un’icona della musica pop, anche perché avevo omesso che una cosa buona Lou Touske l’aveva fatta e cioè aveva scritto una di quelle hit mondiali che scalano le classifiche mondiali e che vengono canticchiate a distanza di anni e che aveva fatto della coppia due celebrità.

Inviata speciale è un gran bel mix di action, spy story e noir con personaggi strampalati, situazioni assurde e paradossali che trascinano il lettore tra una risata all’altra dritti verso il finale. Lo stile di Jean Echenoz, il suo prendere in giro chi lo sta leggendo facendo in modo di non diventare troppo serio e di conseguenza pesante è il punto di forza di questo romanzo, aggiungiamoci che ha una protagonista del tutto graziosa e il libro delizioso è servito.

2 pensieri su “Inviata speciale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...