Il Calendario dell’Avvento Letterario #4: il presepe napoletano

Impressions chosen from another time

rosso intenso 2

Questa casella è scritta e aperta da Francesca di Gli amabili libri

via-san-gregorio-armeno

“Il presepe per noi napoletani è una cosa veramente importante” dice il professore Bellavista (interpretato da Luciano De Crescenzo nel film Così parlò Bellavista) ai suoi ospiti mentre spiega la differenza tra alberisti, e cioè quelli che amano l’albero di Natale e presepisti, quelli che invece fanno il presepe. Il professore continua dicendo che quelli del nord sono alberisti e quelli del sub presepisti. Ogni volta che vedevo questa scena dissentivo. Io sono del sud e sono alberista, mi è sempre piaciuto di più l’albero di Natale, perché sotto l’albero ci sono i regali, sotto al presepe che si sta? Niente. Crescendo però si cambia, così come cambiano anche i gusti e il presepe ha iniziato ad affascinarmi sempre di più al punto che se oggi dovessi schierarmi tra albero e presepe scelgo quest’ultimo, alla faccia delle palline…

View original post 290 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...