Libri: come li sistemate nelle vostre librerie?

usm_206_highres

Qualche tempo fa mi sono imbattuta in un articolo del Il Post che analizzava l’ordine di disposizione dei libri. L’articolo faceva riferimento alle librerie in quanto negozi mentre io subito ho pensato all’ordine che mi capita di dare ai libri che ho a casa. Non si può essere un lettore fissato se non si escogita un piano tutto personale in cui si dispongono i libri. Non voglio pensare che li buttiate lì, a caso, nel primo tassello di spazio vuoto di casa vostra. No, mi piace pensare che tutti noi malati di libri abbiamo il nostro prezioso metodo di accumulo. Anche perché le librerie con i relativi libri al proprio interno sono motivo d’orgoglio personale e se un ospite si avvicinerà ad essa noi saremo lì pronti a spiegare il perché e il per come li abbiamo catalogati.

C’è chi ama classificarli in ordine alfabetico, chi per genere, chi addirittura riesce a classificarli per genere e per ordine alfabetico contemporaneamente. Chi per casa editrice, chi per colore di bordo e chi per qualche criterio personale che segue semplicemente la sua logica.

All’inizio non mi facevo chissà che problemi. I libri li mettevo semplicemente in una mensola di casa mia, in un ordine non specifico. O meglio li ho sempre messi in ordine decrescente di grandezza, niente di più straordinario. Col tempo, quando i libri hanno iniziato ad invadere casa mia e a costringermi a privarmi di tutto ciò che avevo di superfluo pur di fargli spazio ho iniziato col metterli in ordine di piacimento. Quindi i libri più belli e più significativi stavano nei primi piani della libreria, quelli più brutti o quelli di cui mi vergognavo pure di possederli li mettevo sempre più in alto o addirittura li nascondevo dietro ad altri. Insomma se uno veniva a casa mia l’ultima cosa che volevo fargli vedere è che avevo comprato (e letto) Cinquanta sfumature di grigio (sì chiedo umilmente scusa per questa caduta di stile) o un libro della Littizzetto.

Comprata la nuova libreria, direttamente in made Ikea, ho cambiato l’ordine di disposizione optando per una classificazione per case editrici. Quindi Einaudi con gli Einaudi, Feltrinelli con Feltrinelli, NN con NN e via discorrendo. Fermi però. Così potrei sembrare ancora una persona sana di mente, ma siccome sono una lettrice al limite della follia i miei libri sono ordinati per collane di case editrice. Quindi troverete gli Einaudi (faccio il loro esempio perché sono quelli più presenti nella mia libreria) classificati per Stile Libero, Coralli, Supercoralli, ET, Arcipelaghi ecc…

Ora spazio alle vostre librerie e ai vostri ordini, non fatemi sentire l’unica matta.

 

4 pensieri riguardo “Libri: come li sistemate nelle vostre librerie?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...