Home » Narrativa » Cleopatra va in prigione

Cleopatra va in prigione

cleopatra-va-in-prigione

    • Titolo: Cleopatra va in prigione
    • Autrice: Claudia Durastanti
    • Editore: Minimum fax
    • Data di pubblicazione: 29 Settembre 2016
    • Acquista il libro su GoodBook 

Caterina ogni giovedì attraversa Roma per andare a Rebibbia dove è recluso il suo fidanzato Aurelio. Finito il colloquio, esce dal carcere e ad attenderla c’è il suo amante, il poliziotto a capo delle indagini del presunto giro di prostituzione che avveniva nel locale gestito dal suo ragazzo e dal socio Mario e in cui Caterina si esibiva come stripper fino al giorno in cui a causa di un incidente all’anca ha dovuto smettere.

Aurelio è ossessionato dal fatto che qualcuno abbia potuto incastrarlo, ne è certo ma a Caterina questi discorsi non piacciono, lei è sicura che il ragazzo si sia messo nei guai da solo e nessuno abbia fatto la spia. Un night club attira un certo tipo di clientela è normale che poi la voce si sparge; è questo quello che le ripete il poliziotto per tranquillizzarla affinché lei tranquillizzi Aurelio.

Il locale è sempre stato il sogno di Aurelio e Caterina, quel genere di affare che se va bene avrebbe svoltato le loro vite. Avevano passato i giorni a pensare a che tipo di locale mettere e insieme a Mario avevano girato tutta Roma alla ricerca dell’idea giusta. Avevano aperto prima un videonoleggio e poi era stata la volta del night club. Le cose non erano andate come previsto con Caterina che da ballerina di danza classica si era ritrovata a fare la stripper nel locale fino al giorno in cui Aurelio non contento di vedere la sua ragazza strusciarsi sul corpo di altri uomini l’aveva sbattuta al muro così violentemente da frantumarle l’anca così addio esibizioni. Dopo l’incidente si era riciclata come truccatrice, in fondo non era difficile truccare le altre ragazze, bastava seguire i tutorial che trovava su internet e ricreare sui loro visi i make up di Dita Von Teese e Cleopatra.

Quando il locale aveva iniziato ad andare in declino Caterina aveva conosciuto il poliziotto e lasciargli il suo numero di cellulare era stato semplice ed immediato visto che le cose con Aurelio andavano male da tempo, da quando lui l’aveva sbattuta al muro.

Il romanzo alterna capitoli raccontati in prima persona a capitoli raccontati in terza, una narrazione che si muove tra presente e passato e dove la storia di Caterina ci viene svelata poco alla volta. E’ la vita di una ragazza nata e cresciuta nella periferia di Roma con un padre finito in prigione che quando è uscito non è tornato più a casa e una madre che non perde occasione per ricordare a sua figlia che è ora che vada via di casa, che diventi indipendente e che non pesi più sulle sue spalle. E’ la vita di una ragazza che sognava di fare la ballerina e ritrovarsi in un mondo dove a farla da padrone sono perfezione ed eleganza e che invece si era ritrovata prima nel mondo della provocazione, dei tacchi alti, dei lustrini, dei vestiti succinti e del trucco marcato tipico delle stripper per poi finire a fare la receptionist in un alberghetto da quattro soldi. E’ la vita di una ragazza che come Cleopatra si era ritrovata divisa tra due amori; Aurelio il suo primo ragazzo e il poliziotto l’amante degli anni più maturi.

Cleopatra va in prigione è un romanzo breve e di forte impatto, una storia che si lascia leggere velocemente e avidamente e che come tutti i bei libri non si dimentica.

One thought on “Cleopatra va in prigione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...