Se ti abbraccio non aver paura

_se-ti-abbraccio-non-aver-paura-1335117673

    • Titolo: Se ti abbraccio non aver paura
    • Autore: Fulvio Ervas
    • Editore: Marcos y Marcos
    • Data di pubblicazione: 12 Aprile 2012

L’autismo ad Andrea è stato diagnosticato alla sola età di tre anni. Quei comportamenti a volte giudicati strani non erano stati un campanello d’allarme per i genitori che li avevano considerati capricci dell’età: mai a pensare che dietro potesse esserci una spiegazione più seria. La famiglia si è quindi dovuta adattare a questa nuova realtà e ha dovuto imparare a conviverci con questa malattia di cui ancora si sa poco e che è complessa e variabile.

Se ti abbraccio non aver paura è la scritta che compare sulle numerose magliette di Andrea, un monito per gli altri, perché Andrea non capendo e non sapendo imporsi dei limiti abbraccia chiunque gli capiti a tiro. Abbracciare e toccare la pancia agli altri sono solo alcune delle abitudini di Andrea come la fissazione per i colori; se decide che è la settimana del verde tutti gli altri colori non sono ammessi mentre se è quella del rosso vada solo per questo colore, gli altri non sono tollerati.

Non è semplice proprio perché è tutto dettato dall’imprevedibilità delle azioni di Andrea che non seguono logiche e regole. Per questo motivo quando suo padre Franco ha proposto un viaggio on the road negli States la notizia ha lasciato tutti perplessi. Dalla famiglia agli amici tutti a dirgli che non era il caso e che sarebbe stato difficile, impegnativo e perché no anche pericoloso. Franco era sicuro invece che tutto sarebbe andato bene e che sarebbe riuscito a portare a termine il viaggio senza intoppi e gli eventuali problemi li avrebbe risolti sul nascere, così come quotidianamente fronteggia i problemi di Andrea da quando i medici hanno sparato la loro sentenza: autismo.

Quindi pronti e via per gli Stati Uniti, Messico e vari stati dell’America Latina, in moto o in macchina, ogni giorno una città diversa con gente diversa con cui legare o con cui doversi giustificare per le improvvisate di Andrea; sarà per questo che Franco ha imparato in tutte le lingue scusate, è un ragazzo autistico.

Nelle difficoltà o nei momenti di sconforto Franco prende i numerosi fogli che ha portato con sé, quelli che ha stampato prima di partire che riportano le conversazioni che fa con Andrea. Quelle conversazioni sono una stretta al cuore e un pugno nello stomaco insieme, perché rivelano che Andrea è a conoscenza della sua malattia, che si sente un peso per chi gli sta intorno e che vorrebbe controllarsi ma non sa come fare e soprattutto che vorrebbe guarire.

Se ti abbraccio non aver paura non è un libro sull’autismo, non è il decalogo imparare a gestire un figlio autistico, è il racconto di un viaggio, del bellissimo rapporto tra un padre e suo figlio e della ricerca affannosa di una normalità nella diversità. Fulvio Ervas si è messo a completa disposizione di Franco perché a volte le storie hanno solo bisogno di qualcuno che sappia raccontarle.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...