Home » Narrativa » Notti in bianco, baci a colazione

Notti in bianco, baci a colazione

 

download

    • Titolo: Notti in bianco, baci a colazione
    • Autore: Matteo Bussola
    • Editore: Einaudi
    • Data di pubblicazione: 24 Maggio 2016
    • Acquista su GoodBook

Non avendo un account Facebook non sono sempre a conoscenza di quelli che possono essere veri e propri personaggi social con migliaia di seguaci, anzi a volte tendo a diffidare dei fenomeni virali visto che non sempre la quantità corrisponde alla qualità. C’è sempre un ma, questa volta rappresentato da un titolo che mi ha conquistato alla prima lettura, una bellissima copertina (anche l’occhio vuole la sua parte quando parliamo di libri) e una casa editrice di cui mi fido ciecamente come Einaudi. Lasciando da parte la fascetta che strillava le sue storie hanno emozionato migliaia di persone su Facebook ho deciso di dare una possibilità al libro.

Di lavoro faccio il padre.

Di professione disegno fumetti.

Per passione, scrivo.

Strutturato in quattro parti che corrispondono alle quattro stagioni non si può dire che la storia segua una vera e propria linea temporale trattandosi di brevi capitoli costituiti da dialoghi semplici ed immediati e riflessioni semi serie dove ad essere protagonista è la vita quotidiana di Matteo e la sua famiglia.

-Papà, ma perché la mamma va sempre a Milano per lavorare?

-Ma non ci va mica sempre, Ginevra. Andrà una volta al mese.

-E tu perché invece stai sempre qua?

-Bé perché io faccio i disegni da casa e poi li spedisco in redazione, non ho bisogno di andare fino a Milano per cose di lavoro. E poi così posso stare con voi, no?

-A te non ti vuole vedere nessuno, vero, papà?

-Già.

-Stasera prendiamo la pizza?

-Va bene, Ginevra. Fra pochino telefono.

-Speriamo che ti rispondano.

Matteo è un disegnatore di fumetti per la Sergio Bonelli Editore, un lavoro che può svolgere direttamente da casa in modo da potersi dedicare all’altro lavoro, quello per lui più importante che coincide con l’essere padre di tre bambine: Virginia, Ginevra e Melania. Sono loro a muovere tutto il racconto, gli episodi le vedono protagoniste attraverso la semplicità dei loro gesti, le domande esistenziali tipiche di quell’età che a volte imbarazzano i genitori perché con loro bisogna sempre trovare le parole giuste e, infine, la schiettezza delle loro risposte capaci di lasciarti senza replica.

-E’ meglio se stai a casa, che sei malato e mi accompagna a scuola la mamma.

-Ah, se la mamma è d’accordo, allora va bene.

-Così almeno si abitua.

-A cosa?

-Che tanto dovrà portarmi sempre lei, quando tu sarai morto.

-Ginevra, io veramente spero che quando sarà morto tu le scuole le avrai finite tutte e avra pure la patente da un pezzo.

– Sì ma se vuoi morire prima non ti preoccupare, sai, basta che me lo dici.

-Grazie, allora in caso ti scrivo un biglietto.

-Io non so leggere. Se muori lasciami un soldini di cioccolata sul cuscino.

Dopo aver iniziato a raccontare la sua vita post dopo post su Facebook e aver constatato l’apprezzamento dei lettori l’idea di scrivere un libro è stata una conseguenza logica. Notti in bianco, baci a colazione è l’inno alla semplicità, è il ritornare a guardare il mondo attraverso gli occhi dei bambini, gli unici in grado di guardarlo con naturalezza e stupore. E’ apprezzare la bellezza dei piccoli gesti dove risiede gran parte della nostra felicità, quei momenti di trascurabile felicità già raccontati da Francesco Piccolo. Notti in bianco, baci a colazione è un bellissimo ed emozionante racconto di un rapporto padre-figlie capace di farti sorridere.

One thought on “Notti in bianco, baci a colazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...