L’ultima famiglia felice

1fba4f8cae8215b0ba619d9e33af6406_XL

    • Titolo: L’ultima famiglia felice
    • Autore: Simone Giorgi
    • Editore: Einaudi
    • Data di pubblicazione: 26 Gennaio 2016

E pensò che dei vetri puoi sapere tutto, come si producono, come sono composti, il grado di resistenza, brillantezza, trasparenza. Ma non puoi sapere come andranno in pezzi.

Le dinamiche e i rapporti familiari possono essere paragonati a un vetro? Delicati e forti ma che quando vanno in frantumi non possono essere riparati, bisogna solo cambiarli, quindi no, l’accostamento non può essere fatto, perché la famiglia non puoi cambiarla, la famiglia ti capita e se ci sono problemi o rotture, questi vanno risolti.

Così la pensa Matteo Stella. Da quando suo figlio ha fatto in modo di rompere il delicato equilibro familiare la missione di Matteo è riportare tutto allo stato d’origine, quando nella sua famiglia c’era serenità, rispetto verso l’altro, dialogo e complicità. E’ normale, è una fase, gli adolescenti lo fanno, attraversano un periodo di ribellione in cui se la prendono con tutti, ma Stefano, il figlio di Matteo, sembra prendersela solo con il padre, non a caso impera sulla porta di camera sua un cartello con su scritto Papà qui non può entrare. Il rapporto con lui è diventato una sfida continua, un continuo attraversare il confine, superare i limiti per testare la pazienza di Matteo che nonostante tutto non punisce il figlio, lascia correre, convinto del fatto che le cose si aggiustino sole.

Anna, la moglie di Matteo, non è dell’avviso del marito, anzi, lo vorrebbe più deciso e più intransigente, non capisce come Matteo si lasci scivolare tutto addosso, lo incolperebbe di un’autorità andata persa, se non fosse che le colpe verso se stessa sono più pesanti di quelle che rivolge al marito; è consapevole di essere una madre poco presente, molto concentrata sul lavoro, quello stesso lavoro che in passato le ha fatto conoscere un altro tipo di amore, più passionale e carnale.

Eleonora, la figlia maggiore di Matteo e Anna, farebbe tutto per il padre, capisce che la situazione è vicina allo sfuggirgli dalle mani, non vuole per questo essere ulteriore fonte di problemi, sta dalla sua parte, è il suo sostegno e supporto. Eleonora c’è sempre, soprattutto c’è quando sua madre dovrebbe esserci, ma quando si accorge che gli sforzi che fa per lui, che le accortezze che ha nei suoi confronti non vengono notati o apprezzati, il rispetto per suo padre cala drasticamente.

La bellezza del romanzo sta nel perfetto incastro delle vicende personali dei protagonisti; per assurdo sono i silenzi e quel non detto a smuovere il tutto a differenza dell’ostinata ricerca del dialogo cercato da Matteo; un padre convinto che con confronto ed educazione si possano mettere le basi di una famiglia felice, che invece ha bisogno di regole e autorità.

L’ultima famiglia felice è un romanzo che si svolge nell’arco di una giornata dove un semplice episodio darà il via a una successione di eventi nella vita dei quattro componenti della famiglia che avranno conseguenze sul loro vivere.

Leggi la recensione sul blog IO Leggo di Io Donna del Corriere della Sera del 9 Aprile 2016

3 pensieri riguardo “L’ultima famiglia felice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...