Home » letteratura internazionale » Il club degli incorreggibili ottimisti

Il club degli incorreggibili ottimisti

il-club-degli-incorreggibili-ottimisti

    • Titolo: Il club degli incorreggibili ottimisti
    • Autore: Jean- Michel Guenassia
    • Editore: Salani
    • Data di pubblicazione: 14 Ottobre 2010
    • Compra il libro su Amazon: Il club degli incorreggibili ottimisti 

Parigi dei primi anni Sessanta. Il mondo ha da poco messo da parte la seconda guerra mondiale e mentre la Francia è impegnata in un nuovo conflitto contro l’Algeria, l’Europa è stata divisa dal muro di Berlino che ha creato una vera e propria divisione anche dal punto degli ideali contrapponendo il capitalismo al comunismo. Michel è un undicenne, amante della fotografia e fervido lettore, con una particolare avversione per la matematica e che ama trascorrere le sue giornate a giocare al calcio balilla con i suoi amici, e un giorno che al Balto, un bistrot parigino, viene attratto da una stanza sul retro il cui accesso sembra riservato. Rischia, prova, entra e lì viene a conoscenza di un club le cui vite dei protagonisti si legheranno ben presto a quella di Michel. Sono loro, sono Igor, Sasa, Imrè, Tibor, Pavel e Leonid, scappati dai Paesi dell’Est Europa, abbandonando le proprie famiglie, il proprio lavoro, lasciando aldilà del muro la propria vita che hanno cercato, non senza difficoltà e nostalgia verso la Patria, di ricostruire a Parigi.

Il romanzo scorre in mondo parallelo; da un lato la vita di Michel, le emozioni tipiche di un adolescente, il rapporto a volte conflittuale con i genitori, i problemi del fratello, l’amicizia a intermittenza con Cecilie e dall’altra il racconto dei componenti del club prima che fossero costretti a fuggire dal proprio Paese, quando erano lì e negli ideali del comunismo ci credevano fermamente ed erano convinti nel cambiamento in positivo della società in cui vivevano, ma nonostante questo e nonostante tutto, da questa parte del muro in quegli ideali ci credono ancora, anche se il comunismo è un fallimento totale e sta crollando dappertutto, il comunismo è una bella idea, la parola compagni ha senso, sono gli uomini che sono malvagi; non sarebbe altrimenti, non sarebbero gli incorreggibili ottimisti. È grazie a loro che Michel comprende piano piano il valore dell’amicizia, l’importanza degli ideali, le emozioni dell’amore: comprende le sfaccettature della vita.

Il club degli incorreggibili ottimisti è il racconto di un’epoca della nostra storia recente, è un libro che nonostante la mole di legge facilmente, anzi si divora.

 

3 thoughts on “Il club degli incorreggibili ottimisti

  1. Pingback: I migliori del 2015! | Gli Amabili Libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...