Le intermittenze della morte

3104_leintermittenzedellamorte_1230757481

    • Titolo: Le intermittenze della morte
    • Autore: José Saramago
    • Editore: Einaudi
    • Data di pubblicazione: 2005
    • Compra il libro su Amazon: Le intermittenze della morte

E il giorno seguente non morì più nessuno

Se si smettesse di morire, cosa accadrebbe?

In un paese questo strano fenomeno accade quando dall’oggi al domani le persone smettono di morire. Essendo la morte la nostra nemica questo evento miracoloso viene festeggiato dalla popolazione. La morte è stata sconfitta e vivremo in eterno visto che il più grande dei nostri problemi è stato scongiurato.

Dopo la gioia iniziale però la popolazione comprende che la morte ha motivo di esserci. Primo ci sono persone che con essa ci guadagnano, se pensiamo ad esempio a chi ha delle pompe funebri; se la morte non c’è il loro lavoro non è più richiesto. Secondo gli ospizi dovranno tenere con sé delle persone per sempre, persone che tenderanno costantemente ad invecchiare ma che non moriranno e quindi oltre al problema di cure perpetue si aggiunge quello del sovraffollamento. Terzo se pensiamo al significato cristiano della morte, questa è una fase passeggera fino al momento della resurrezione: non essendoci una non ci sarà neanche l’altra.

Siccome questa condizione di non morte si verifica solo in questo paese, le persone realizzano che oltrepassando i confini la vita ha il suo normale ciclo e per questo grazie all’aiuto della maphia trasportano chi è prossimo alla morte al di fuori del paese.

Dopo sette mesi di inattività la morte decide di riprendere la sua attività, annunciando il suo ritorno e spedendo ai morituri una lettera. Una di queste non giunge a destinazione per questo la Morte nelle vesti di una donna trentenne decide di portare a termine il lavoro di persona. Si introduce nella casa del destinatario, un violoncellista, inizia a seguirlo, spiarlo nelle sue attività quotidiane e finisce per innamorarsene perdutamente, decidendo di spogliarsi nuovamente delle sue vesti mortuarie. Che succede quando l’Amore incontra la Morte? Si innamora la Morte o muore l’Amore? A volte la Morte morirà innamorata, altre l’Amore amerà fino alla morte. 

Saramago parte da un evento impossibile, come l’interruzione della morte, per portarci a riflettere sul rapporto vita-morte e sulla necessità di quest’ultima. Una morte che viene umanizzata a tal punto da innamorarsi e da preferire l’amore a se stessa, perché per amare ha bisogno di smettere di essere Morte visto che la sua presenza coincide con l’assenza altrui.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...