Home » Narrativa » Il bambino indaco

Il bambino indaco

franzoso

    • Titolo: Il bambino indaco
    • Autore: Marco Franzoso
    • Editore: Einaudi
    • Data di pubblicazione: 7 Febbraio 2012
    • Compra il libro sul sito di Amazon: Il bambino indaco 

Leggere questo libro si è rivelato faticoso, non perché sia difficile da comprendere, anzi la storia è molto scorrevole e io non ho avuto la forza di lasciarlo fino a quando non l’ho terminato. Faticoso perché, mentre lo leggi non riesci a stare fermo e ti assale rabbia, angoscia, impotenza, sdegno e molte altre emozioni, tutte negative.

Carlo e Isabel si conoscono, si innamorano, si sposano e scoprono di aspettare un bambino tutto alla velocità della luce. Per Carlo non è un problema bruciare le tappe, Isabel è la donna perfetta per lui e costruire una famiglia con lei è ciò che desidera. Isabel durante la gravidanza si impone un regime alimentare rigido, è convinta che ogni alimento sia contaminato e rappresenti un pericolo per lei e il bambino che porta in grembo. Già questo dovrebbe rappresentare un campanello d’allarme per Carlo, che invece non contesta la decisione della moglie.

Quando il bambino nasce, le cose iniziano a complicarsi, anche lui viene sottoposto a questa specie di dieta ferrea e le conseguenze non sono positive nè per la salute del bambino nè per il rapporto tra moglie e marito che inizia a inclinarsi. Mi sono chiesta più volte durante la lettura cosa spinge una madre a comportarsi in questo modo, come non riesca a non accorgersi del male che sta infliggendo al suo bambino, come viva così scollegata dalla realtà che la circonda.

Le intenzioni sono buone, il ragionamento di Isabel è prodotto dal movente di voler proteggere suo figlio. Possiamo però giustificare sempre tutto con il troppo amore? Non credo. Qui si tratta di una madre che mette in pericolo la vita del figlio, e di un padre che si accorge troppo tardi di ciò che accade e nel momento in cui deve agire, lo fa con troppa cautela, prendendo tempo che non ha. Disturba leggere un libro come questo, dove ami la storia ma non puoi fare a meno di detestare i suoi protagonisti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...